SRM propone la rigenerazione motori barche

I tecnici qualificati SRM sono esperti anche in rigenerazioni motori barche e non solo macchine, di fatto essendo comunque motori al pari degli autoveicoli si rovinano quando fondono o grippano.

Quando fonde l'albero motore non trasforma più correttamente il movimento verticale dei pistoni in movimento rotatorio, mentre quando grippa il motore presenta dei meccanismi che fanno attrito e, di conseguenza, bloccano anche tutte le altre parti.
I motori possono rompersi accidentalmente, ma esistono pure cattive abitudini che, a lungo andare, possono comprometterne il funzionamento e dunque sono assolutamente da evitare.

Innanzitutto è meglio far lavorare un motore marino a circa 1500 giri. Ogni barca ha le proprie esigenze e deve rispettare parametri chiaramente riportati nel manuale, ma di solito non si devono mai superare i 3000 o i 3500 giri. Quando si fa ripartire la barca dopo un periodo di riposo, bisogna aspettare tra le dieci e le venti ore per farla lavorare a pieno regime. La velocità a cui gira il motore va fatta variare spesso, ma dolcemente, senza passare da un'alimentazione minima ad accelerazioni a tutto gas.
Nel momento in cui un motore si rompe, si presentano tre possibilità: provare a salvare il salvabile e ripararlo, comprarne uno nuovo oppure provare a rigenerarlo. Non esiste una soluzione univoca e bisogna ogni volta valutare attentamente la situazione, ma sempre più spesso il motore rigenerato rappresenta una buona alternativa a riparazioni estremamente costose e rischiose, vista la crescente complessità dei meccanismi moderni, e le sostituzioni con pezzi che, se comprati nuovi, hanno prezzi elevatissimi, a cui vanno aggiunte le spese di montaggio.

SRM è in grado di effettuare tutte queste operazioni e aiutare i clienti a decidere quale può essere la scelta migliore per la propria barca. Se con la riparazione si riporta il motore al funzionamento corretto, con la rigenerazione si interviene in maniera più efficace, perché tutte le parti usurate vengono sostituite e alla fine del lavoro si ottiene un motore praticamente nuovo e a zero chilometri.

I tecnici SRM sono estremamente preparati e possono rigenerare i motori marini in totale sicurezza. I vantaggi della rigenerazione di un motore barca sono molteplici: per prima cosa, assicura qualità, affidabilità e longevità vicine a quelle di parti nuove, per giunta disponendo della stessa garanzia; il motore rigenerato permette di risparmiare fino all'80% dell'energia necessaria a produrne uno nuovo, dunque favorisce la riduzione dell'inquinamento atmosferico e abbatte le emissioni di un propulsore ormai usurato e mal funzionante; infine, i motori rigenerati consentono di risparmiare sull'utilizzo di nuove materie prime e di conseguenza si abbassa il prezzo finale, perché mediamente da quattro parti danneggiate se ne ottengono tre ricondizionate e funzionanti.
Le riparazioni che possono servire per aggiustare un motore possono essere tante ed è impossibile elencarle e analizzarle dettagliatamente una per una, mentre si può vedere rapidamente come avviene la rigenerazione di un motore. Dopo aver smontato le varie parti, SRM tratta i componenti nelle vasche di pulizia e invia i meccanismi da rigenerare ai reparti specializzati per la lavorazione; qui ogni parte viene rigenerata e riportata alle condizioni iniziali che aveva al momento dell'acquisto della barca, rispettando i valori e le tolleranze dichiarati sul manuale dalla casa costruttrice; i componenti troppo vecchi e impossibili da recuperare vengono sostituiti con pezzi nuovi, sempre seguendo le fasi di montaggio e assemblaggio riportate nelle indicazioni della casa costruttrice; da ultimo, il motore viene rimontato e collaudato.

In conclusione, è possibile dare qualche consiglio per capire quando riparare o piuttosto rigenerare un motore. Nel caso dei motori fusi, è spesso preferibile non optare per la rigenerazione, poiché gli alberi motori per sostituire quelli rotti hanno un costo elevato, che rende nulli i vantaggi di questo trattamento; è meglio valutare qualche riparazione o, addirittura, l'acquisto di un motore nuovo.

Se il motore è grippato invece la rigenerazione può essere una ottima scelta, perché il danno è abbastanza circoscritto e i tecnici SRM possono restituire rapidamente un motore praticamente nuovo.