La storia della Porsche 996

La Porsche 996, uno dei modelli più iconici ma, anche più discussi della casa di Stoccarda, l'auto con la quale Porsche ha abbandonato il suo vecchio percorso storico, terminato con l'iconica 993, per affrontarne uno totalmente nuovo, che tutt'oggi continua e, sul quale si basano ancora le linee stilistiche delle ultime 911. Infatti, la 996, è la prima macchina dell'era moderna di Porsche, quella che ha rivoluzionato, non solo a livello estetico, ma anche meccanico e motoristico, la gamma delle 911 della casa tedesca. Con l'uscita della Porsche 996, nella fine degli anni '90, sono stati introdotti molti aggiornamenti e novità, alcune delle quali molto apprezzati dagli amanti del marchio, altre invece, molto discusse e criticate.

Il passaggio dalla 993 alla 996

La Porsche 996 è la diretta discendente dell'iconica 993, macchina che, a partire dagli anni '60, ha segnato in modo indelebile la storia del marchio, diventando un'icona internazionale, simbolo di sportività ed eleganza e punto di riferimento per tutte le vetture sportive dell'epoca. Infatti la 993 è stato il progetto con cui è nata la gamma 911, iniziato nell'ormai lontano 1963 che, nel corso di 30 anni, si è andato perfezionando fino a livelli maniacali. Però, verso la fine degli anni '90, Porsche decise di cambiare la sua strada, o meglio, di rinnovarla, e lanciare sul mercato, precisamente nel 1997, una vettura completamente diversa da quelle che si erano viste fino a quel momento, un'auto che introdusse un'estetica molto più moderna, sia all'interno che all'esterno, e con delle innovazioni meccaniche e motoristiche che non si erano mai viste prima sui modelli Porsche, le quali hanno cambiato il modo di concepire il motore, così da poterlo lanciare negli anni 2000. Così facendo la casa di Stoccarda diede uno smacco rilevante alla precedente generazione, ma non senza scatenare diverse polemiche tra i puristi del marchio che non rimasero molto soddisfatti del nuovo modello.

La nuova era portata dalla 996:

La Porsche 996 fu la più innovativa delle 911, introdusse diverse novità che mai prima il marchio aveva introdotto sui suoi modelli. Infatti, la 996 fu la prima Porsche a montare un motore raffreddato a liquido e non ad aria, a differenza per esempio della sua antenata 993. Questo cambio di posizione da parte di Porsche non piacque molto ai puristi del marchio, che si ritrovarono con un motore molto meno coinvolgente a livello di sound ed emozioni, che avevano contraddistino quello precedente. Porsche cercò di addolcire la pillola del raffreddamento a liquido puntando l'attenzione della clientela sul peso minore dell'auto e sul notevole innalzamento delle prestazioni. Infatti la 996 era tutt'altra auto rispetto alla precedente 993, molto più veloce, confortevole e sicura, grazie anche ai vari aiuti elettronici che aveva introdotto. Oltre ad una nuova tipologia di motore, la 996 adottò un'estetica decisamente più moderna e, legata solo in parte, a quella del passato. La 996 introdusse un nuovo design generale dell'auto, anche questo protagonista di innumerevoli critiche, dovute principalmente alla forma dei fari, soprattutto quelli anteriori che erano ispirati a quelli della sorella minore Boxter, i quali in molti soprannominarono fari a frittata. Questo, insieme ad altri dettagli e particolari ha reso la 996 un modello molto discusso, che ha fatto non poco storcere il naso agli amanti del marchio, tanto da venir considerata in poco tempo una Porsche di serie B. I potenziali acquirenti di una 911, infatti, volevano distinguersi da chi invece comprava una Boxter, ma le due auto all'anteriore risultavano praticamente identiche e cambiavano solo al posteriore e per le dimensioni leggermente più generose nella 996. Per quanto riguarda gli interni beh, qui si fece un passo in avanti enorme. Rispetto alla 993 infatti sembra di trovarsi in un'altra epoca, un passo in avanti enorme. La tecnologia di bordo è quella degna di un'auto sportiva degli anni 2000, grazie all'integrazione dei vari sistemi di sicurezza elettronica e, all'aggiornamneto generale delle componenti dell'auto. Con la 996 Porsche immette nel mercato un'auto sportiva che però può essere usata comodamente tutti i giorni, con una maggiore sicurezza, grazie anche agli airbag che ora sono la norma, e che non rende l'idea di trovarsi in una macchina degli anni '60, come invece poteva esserlo nella 993.

Le versioni della 996:

Con il lancio di questa 911 Porsche lanciò anche dei nuovi propulsori, molto più preformanti di quelli precedenti, che resero la 996 un'auto davvero divertente da guidare, merito anche del nuovo telaio molto più rigido. La gamma della 996 comprendeva 5 versioni, la Carrera 4, la Carrera 4S, la Turbo, la GT3 e la GT2. I motori partivano da un generosissimo 3.4 litri che erogava una potenza base di 300 CV, potenza mai raggiunta prima da nessuna 911. La GT3 invece adottava un 3.6 litri che sviluppava ben 386 CV. Vi sembrano tanti 386 cv? Beh, Porsche con la 996 si superò, e con le versioni Turbo e Turbo S aumentò la potenza fino a rispettivamente 420 e 450 CV. Con i restyling del 2002 vengono apportate diverse migliorie, come quella del cambiamento dei tanto odiati fari anteriori e il motore base venne portato ad un 3.6 litri che erogava una potenza di 320 CV.

Quindi, la 996 fu un grande flop o un grande successo?

Indubbiamente la 996 fu una completa rivoluzione nella storia di Porsche, e come tutte le rivoluzioni agli inizi possono presentare delle piccole imperfezioni che, nel corso degli anni pian piano si andrà a migliorare. Basti pensare che la 993 per diventare l'icona di affidabilità e di stile che è ha avuto bisogno di una continua evoluzione e di continui miglioramenti nel corso di quasi 40 anni, solo con il tempo è diventata l'auto che tutti noi oggi elogiamo. Appena uscita la 996 è stata attaccata, criticata e addirittura disprezzata, senza però pensare a quante migliorie effettivamente ha portato e a quanto sia stata un modello fondamentale per Porsche e per il suo futuro. Nonostante tutte le cose che si sono dette all'usicta di questa 996 carta canta. Infatti la 996 è la vettura che ha fatto diventare grande il modello 911 in tutti i sensi, il modello della svolta, quello che ha venduto il numero record di 175 mila unità, numeri che mai prima Porsche aveva raggiunto nella sua storia, nemmeno con la 993. Poi il piacere di guida che sapeva trasmettere non rischiava di deludere nemmeno i più pignoli al volante, regalando emozioni uniche. Insomma, si, la 996 non è stata la macchina perfetta, ma è stata la macchina della svolta per Porsche.